Sbek Thom, il teatro dell'ombra Khmer

khmer, performance, burattini, Sbek Thom, ombra, teatro, tradizioni, wiki -

Sbek Thom, il teatro dell'ombra Khmer

Lo Sbek Thom è un teatro d'ombra Khmer che enfatizza pupazzi non articolati alti due metri in pelle traforata. Determinante da prima del periodo angkoriano, lo Sbek Thom, contemporaneamente al Royal Ballet e al teatro delle maschere, è riconosciuto sacro.

Il Sbek Thom o Khmer Shadow Theater è derivato da forme ancestrali di teatro dell'ombra indiano e malese.

Tradizione di Sbek Thom

Sbek Thom, o tradizionale teatro cambogiano delle grandi ombre, è una forma d'arte sacra risalente a 2000 anni. Questo stile teatrale racconta storie religiose, in particolare le leggende di Ream Ke. (Vedi Reamker poema epico )

Reamker di danza cambogiana

Sbek Thom viene eseguita impiegando pupazzi in pelle non articolati che possono
essere alto fino a 2 metri. La realizzazione dei burattini è una tradizione secolare. Il processo esatto dipende dalla figura che rappresenterà il burattino. Ogni personaggio ha bisogno della sua specifica cerimonia religiosa.

Sbek Thom

Prima dell'inizio dello spettacolo, gli artisti si riuniscono per pregare e meditare. Bruciano incenso e recitano preghiere, preparandosi per lo spettacolo. Stanno per raccontare una storia sacra e devono avere una mente calma che consentirà loro di recitare i loro personaggi in modo autentico.

Prestazioni di Sbek Thom

L'esibizione è accompagnata da un'orchestra e due narratori. Ispirato al Reamker, la versione Khmer del Ramayana, le scene teatrali di questo epico spettacolo, che possono durare diverse notti e richiedere fino a 160 marionette per una singola presentazione.

Reamker

La performance stessa è un'emozione fluida di narrazione e movimento. I ballerini guidano i burattini dietro un lenzuolo bianco al suono di un'orchestra cambogiana.

Dedicate alle divinità, gli spettacoli potevano aver luogo solo in occasioni speciali tre o quattro volte l'anno, come il capodanno Khmer, il compleanno del re o la venerazione di persone importanti. Dopo il declino di Angkor nel XV secolo, il teatro delle ombre si è evoluto al di là di un'attività rituale per diventare una forma d'arte, pur mantenendo la sua dimensione cerimoniale.

Sbek Thom rivitalizzato

Molti di loro furono schiacciati sotto il repressivo regime dei Khmer rossi, che quasi annientò questa arte sacra. Da 1979, Sbek Thom è stato gradualmente rivitalizzato grazie ai pochi artisti sopravvissuti.

Finora, tre teatri ombra sono riusciti a sollevarsi dalle loro ceneri, garantendo la trasmissione delle conoscenze e delle abilità, comprese quelle correlate alla fabbricazione di marionette.


lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione